all'infinito

 

 

all'infinito

 

Lieve
la lucentezza riflessa
che s'intarsia nei marmi

 

leggero
è un muoversi d'ombre
di là dai corridoi

 

ed ecco che appare
danza
quando il panneggio che la cinge
svela l'incavo eterno

 

rubando colore dai miei occhi.

 

D'incanto
affondo all'infinito
in questo dolce giaciglio di vita.

 

Io esisto, ormai

 

 

 

agosto 2008

(rev. febbraio 2015)
[103]

Commenti

Non sono ancora stati effettuati inserimenti.
Inserisci il codice
* Campi obbligatori